Giornata Europea della Musicoterapia

Make a Melody

COS’E’ LA MUSICOTERAPIA?

Disciplina appartenente alle Arti Terapie o terapie espressive (legge 4/2013) che attraverso un uso consapevole dei suoni e della musica favorisce la massima libertà espressiva della persona e della sua creatività, facilitando una reale espressione del Sè.
Lo stile dell’intervento è caratterizzato da improvvisazione sonora, musicale, corporea e un approccio non verbale.
Si tratta di una metodologia scientifica, concepita come uno specifico approccio applicato a diverse aree proprie dell’essere umano, come quella:
– cognitiva (riguardante la strutturazione e l’organizzazione dei processi mentali e del pensiero),
– motoria (riguardante i comportamenti),
– pulsionale (concernente gli stati emozionali ed affettivi).

A CHI SI RIVOLGE?

A persone di qualsiasi età, sane o con determinate difficoltà o disturbi della sfera fisica, neuromotoria, mentale e psichica.
Si distinguono, quindi, percorsi in ambito preventivo (può agevolare un percorso di conoscenza e di crescita personale, facilitare la creatività, permettere di comunicare e socializzare, fino anche a identificare e a risolvere piccole fragilità personali ), riabilitativo o terapeutico (percorso di riattivazione e riabilitazione delle funzioni individuali che non si sono evolute o sono regredite) di gruppo o individuali.

OBIETTIVI

In base all’ambito di intervento vengono stilati gli obiettivi specifici che fungono da guida per il musicoterapista durante il percorso.
In generale essi mirano a stimolare un aumento del benessere della persona; favorire la conoscenza e l’espressione del sé attraverso l’utilizzo del canale sonoro-musicale; migliorare le abilità comunicative e relazionali della persona.

IL PROFESSIONISTA

Il professionista in musicoterapia è colui che ha svolto con successo un percorso di studi di durata triennale su ambiti formativi di medicina, psicologia, musica e musicoterapia conformi al protocollo Confiam ed indicazioni UNI 11592.

ALCUNE DEFINIZIONI DI MUSICOTERAPIA

”La musicoterapia è l’uso professionale della musica e dei suoi elementi (suono, ritmo, melodia e armonia) per opera di un musicoterapeuta qualificato in un rapporto individuale o di gruppo all’interno di un processo definito atto a facilitare e promuovere la comunicazione, le relazioni, l’apprendimento, la mobilizzazione, l’espressione, l’organizzazione e altri rilevanti obiettivi terapeutici al fine di assolvere le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive. La musicoterapia mira a sviluppare potenziali e/o riabilitare funzioni dell’individuo in modo che questi possa meglio realizzare l’integrazione intra- e interpersonale e consequenzialmente possa migliorare la qualità della vita grazie a un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.” (8th World Congress of Music Therapy WFMT, Amburgo 1996)

“La musicoterapia è una tecnica mediante la quale varie figure professionali, attive nel campo della educazione, della riabilitazione e della psicoterapia, facilitano l’attuazione di progetti di integrazione spaziale, temporale e sociale dell’individuo, attraverso strategie di armonizzazione della struttura funzionale dell’handicap, per mezzo dell’impiego del parametro musicale; tale armonizzazione viene perseguita con un lavoro di sintonizzazioni affettive, le quali sono possibili e facilitate grazie a strategie specifiche della comunicazione non verbale.” (Postacchini P. L., Ricciotti A., Borghesi M., Lineamenti di musicoterapia, Las Nuova Italia Scientifica, Roma, 1997)


“La musicoterapia è l’uso dei suoni e della musica nella relazione che si sviluppa fra cliente e terapista per sostenere ed incoraggiare una buona conduzione fisica, mentale, sociale ed emotiva.” (Bunt L., Musicoterapia, un’arte oltre le parole, Ed. Kappa, Roma, 1998)

“La musicoterapia è un processo sistematico di intervento dove il terapeuta aiuta il paziente a raggiungere uno stato di salute tramite l’uso di esperienze musicali e della relazione che si sviluppa tra loro come forze dinamiche di cambiamento.” (Bruscia K.E., Definire la musicoterapia)

“La musicoterapia è il campo della medicina che studia il complesso suono-essere umano- suono per utilizzare il movimento, il suono e la musica con l’obiettivo di aprire canali di osservazione nell’essere umano, per produrre effetti terapeutici, psicoprofilattici e di riabilitazione in lui stesso e nella società. (…) Devo chiarire che il complesso si chiama suono- essere umano- suono. Comincia con il suono e finisce nel suono.” ( Benenzon R.,Teoria della musicoterapia)

Buona giornata europea della musicoterapia a tutti!

Vuoi saperne di più?

Scopri il mio studio e le mie attività, sarò lieta di rispondere alle tue domande e trovare il percorso più adatto a te.



Ultimi articoli

Capodanno 2021: sopravvivere a casa con figli

Il capodanno è il compleanno di tutti. Charles Lamb Anche quest'anno Capodanno è arrivato, ma con zona rossa e coprifuoco ...
Leggi Tutto

Francesca su Live Social – Radio Canale Italia

"...la cosa del mio lavoro che ancora oggi mi lascia incantata è poter vedere come si instaurino relazioni e tutto ...
Leggi Tutto

Il gioco del travaso

Il gioco è la medicina più grande Lao Tse L'attività del travaso consiste nel versare, riempire, pescare, cercare, svuotare dei ...
Leggi Tutto