Idee per usare in modo creativo le carte delle uova di Pasqua

La creatività è contagiosa.
Trasmettila.

Albert Einstein

Imparare a riciclare, pratica simbolo per eccellenza dell’ecologia, è sicuramente importantissimo e non è mai troppo presto per iniziare. Spiegare di cosa si tratta ad un bimbo non è sempre facile se non si è in grado di renderlo divertente e di stimolare la sua curiosità.

È importante far capire al bambino l’importanza di avere cura dell’ambiente in cui viviamo, imparando subito quello che poi dovranno continuare a portare avanti da adulti, impegnandosi per costruire un mondo migliore e più sostenibile.

Il primo modo per trasmettere questo valore ai nostri figli è sicuramente quello di dare il buon esempio. I bambini imparano maggiormente dall’esempio delle zioni, modi difare, stile di vita, che noi adulti quotidianamente mettaimo in atto.

Essere in questo senso modello positivo incentiverà l’apprendimento per imitazione di buone prassi di cura dell’ambiente e favorirà il senso di responsabilità del creato.

Seconda cosa molto importante da fare è favorire il contatto con la natura, mostrandone tutta la sua bellezza e spiegando perchè è così importante proteggerla.

Insegnargli che cosa può essere riciclato e come farlo, li aiuterà a capire che anche le piccole cose possono fare la differenza.

Infine, un metodo che possa cogliere e stuzzicare la fantasia di grandi e piccini è quello del riciclo creativo, che è la pratica di utilizzare in modo creativo i rifiuti e costruire con i materiali di recupero nuovi oggetti ridandogli vita. O più semplicemente, ripensare agli oggetti che comunemente hanno una funzione, guardarli con occhi diversi per attribuirgli nuove idee o usi.

In questo periodo pasquale, è la carta delle uova di Pasqua, la cosa che può stuzzicare di più la fantasia vostra e dei vostri bambini. Ha delle caratteristiche fantastiche: è colorata, ha un lato riflettente e luccicante, è leggera e sa persino suonare…. e poi non per ultimo, è un materiale alla portata dei vostri bambini!

Andiamo a scoprire insieme alcuni consigli sul come ripensare o trasformare la carta delle uova di Pasqua in altro…

AQUILONE

Fin da quando son piccola la carta delle uova di Pasqua si trasformavano in magnifici aquiloni da far volare alti nel cielo durante la giornata di pasquetta. Quindi ho pensato di spiegarvi come si fa…

Vi serviranno:

  • 1 carta di uovo di Pasqua

  • 2 bacchette di legno (anche due rami abbastanza lineari andranno bene)

  • Nastro adesivo

  • Colla a caldo

  • Spago

  • Filo da pesca

È importante che la carta sia il più possibile tesa e senza troppe pieghe, ed inutile dirlo, deve essere intatta. Apritela su un tavolo e appoggiatevi sopra dei libri pesanti così da stirarla un po’. Nel frattempo prendete le bacchette di legno (o cercate dei rametti abbastanza lineari in giardino) lunghe quanto le diagonali del quadrilatero. È preferibile non tagliare la carta della confezione ma adattare le bacchette alle dimensioni del foglio. Esistono aquiloni di svariate forme e dimensioni, non deve essere per forza romboidale, anche quadrato andrà benissimo. Incrociate le due bacchette ottenendo una croce e unitele con un po’ di colla a caldo fissandole poi con dello spago. Alle quattro estremità della croce, applicate dei taglietti nei quali farete passare altro spago in modo da creare la sagoma dell’aquilone. È arrivato il momento di applicare la carta dell’uovo di Pasqua all’armatura. Potete utilizzare del nastro adesivo aderente allo spago e ai bordi del foglio. Rinforzate le punte dell’aquilone con ulteriore nastro adesivo al quale applicherete anche del filo da pesca. I quattro fili da pesca dovranno convogliare in un nodo centrale da cui partirà il filo di sostegno dell’aquilone.

CONFEZIONI REGALO

Alcune carte delle uova di pasqua sono davvero carini e quindi perchè non usarli come carta per avvolgere un regalo? Mantenete intatta la carta dell’uovo, la cosa più importante sarà tentare di rimuovere le pieghette.. aprendo la carta su di un tavolo e ponendovi sopra dei pesi (es. libri), in pochi giorni avrete una carta “stirata” pronta per fare pacchetti regalo davvero originali…  e poi pensateci, anche la parte riflettente non è male per fare un regalo speciale… potrete giocare con i colori del fiocco.

ACCHIAPPASOLE

Per poter creare un acchiappasole diy da appendere davanti alla finestra dei vostri bambini e poter riflettere la luce e magari generare qualche arcobaleno, vi servono:

  • Cerchi da ricamo in varie dimensioni

  • Carta adesiva trasparente

  • Ritagli di carta di uova di Pasqua, potete farli di varie forme, e varie dimensioni

  • Forbici

Rimuovi il telaio interno del telaio da ricamo. Stendi un foglio di carta trasparente adesiva largo quanto il telaio, più circa un cm. Rimuovi il supporto dalla carta adesiva e posiziona il lato adesivo rivolto verso l’alto su una superficie piana. Posiziona il telaio interno del telaio da ricamo sopra la carta adesiva. Posiziona i pezzettini della carta delle uova di Pasqua sulla carta adesiva all’interno del telaio da ricamo. Solleva il telaio e la carta di contatto e posiziona con cura all’interno del telaio esterno del telaio da ricamo e stringi in alto per fissarli. Taglia la carta adesiva in eccesso lungo il bordo del telaio da ricamo, utilizzando le forbici. Appendi il tuo acchiappasole alla finestra con un filo e divertiti ad “acchiappare” i raggi del sole.

GIRANDOLE

Prendete un quadrato di cartoncino, la misura potete sceglierla voi in basse alla grandezza della girandola, l’importante è che ogni lato abbia gli stessi cm (es. 15×15). Tracciate il contorno del quadrato con la matita sulla carta delle uova e tagliate. Incollate da entrambi i lati del cartoncino la carta delle uova (scegliete voi se usare la parte riflettente, usare invece la parte colorata, e se utilizzare la stessa carta per entrambi i lati o variare fantasia). A questo punto fate un taglio in direzione del centro del quadrato da ogni angolo, lungo 6cm. Piegate gli angoli verso il centro del quadrato e fissate infilando lo spillo. Ora infilate lo spillo che tiene insieme la girandola sul gommino della matita. Usate la pinza per piegare verso il basso lo spillo sull’altro lato del gommino, così da renderlo sicuro. Ed il gioco è fatto, avrai una girandola pronta a girare con la brezza primaverile delle giornate.

STRACCETTO SONORO

La carta delle uova di Pasqua in questo caso non si vede ma si sente! Si può utilizzare per imbottire lo straccetto così quando il piccolo lo strizzerà farà un bel rumore ” croccante”. Per realizzarlo servono degli scarta di stoffa circa 30x30cm un foglio di ovatta sottile e dei nastrini di raso. Ritagliate due quadrati 30×30 di stoffa , una di ovatta e due di carta dell’uovo di Pasqua.

Mettete in ordine:

  • foglio

  • stoffa
  • nastrini

  • stoffa

  • foglio

  • imbottitura.

I nastrini devono essere posizionati con la piega verso l’interno del quadrato al momento di cucire, una volta che ribaltate il quadrato sanno sull’esterno. Cucite tutti i lati lasciando un apertura di circa 10 cm per ribaltare. Una volta cucito, ribaltate il quadrato e cucite tutto il contorno compreso l’apertura.

LIBRETTO SENSORIALE

Con la stessa tecnica dello straccetto sensoriale, potete costruire un libricino sensoriale, inserendo in ogni pagina una stimolazione sensoriale diversa, ad esempio stoffe di colori e materiali diversi, stoffe riflettenti, nastrini colorati ed anche la pagina che scricchiola.

SACCHETTINO SENSORIALE

Per chi non è molto abile con ago e filo, ma vuole utilizzare lo stesso principio del libretto sensoriale, può optare per creare dei sacchettini di stoffa con all’interno la carta delle uova di pasqua. L’effetto sarà di sacchettini che appena toccati o tenuti tra le mani faranno un bellissimo scricchiolio.

GIOCHI DI LUCE

Per la sua caratteristica riflettente la carta delle uova di Pasqua si presta ad attività sensoriali legate alla luce. Mettetevi in camera al buio con delle pilette e le carte…vedrete che riflessi e che magia!

STRISCIOLINE DI CARTA

Potete anche ritagliare le carte dell’uovo in piccole striscioline da attaccare ad un hoolahoop da appendere in giardino o dentro casa. Allo stesso modo potete appendere le striscioline su un filo da appendere vicino alla finestra per vedere il riflesso della luce nelle pareti della cameretta. Per i più piccoli potete appendere le striscioline nella palestrina del vostro bambino (scegliete lunghezze e colori diversi).

Con queste striscioline potete creare anche delle tende che possono servire per costruire le “mura” di una casetta (es. potete utilizzare il tavolo della cucina, se attaccate ad ogni lato le tende di striscioline la casetta sarà bella che pronta per mille giochi).

E INFINE… LO SAI CHE LA CARTA DELLE UOVA DI PASQUA PUO’ SUONARE?

Se posizionate a terra (sopra ad un tappeto, altrimenti scivolano) le carte delle uova di Pasqua, aperte per bene, le potrete utilizzare come tappeto sensoriale: i colori, il luccichio, ed il suono saranno tutte stimolazioni importanti per il tuo bambino. I più piccoli possono essere stesi sopra le carte a pancia in giù per un po’ di tummy time, oppure a pancia in su per sperimentare come il movimento del corpo possa generare suoni e riflessi di luce. I bambini più grandi invece possono generare dei suoni in questo modo:

  • strofinare

  • stropicciare

  • accartocciare

  • far volare

  • agitare a dx e sx

  • girare su sé stessi con la carta in mano

  • far scivolare le manine

  • tamburellare le dita sopra la carta

  • pizzicare la carta

… e chissà quali altre azioni possono venire in mente ai vostri bambini, e quanti suoni scoprirete!!

Inoltre le carte dell’uovo di Pasqua possono essere dei validi mantelli, o degli abiti da principesse, dei copricapi originali o delle bacchette scintillanti!! insomma largo spazio alla fantasia!!

Vuoi saperne di più?

Scopri il mio studio e le mie attività, sarò lieta di rispondere alle tue domande e trovare il percorso più adatto a te.



Ultimi articoli

La teoria polivagale e l’educazione del bambino

Dobbiamo renderci conto del fatto che, come esseri umani, abbiamo bisogno della reciprocità e della sensazione di sicurezza. Stephen Porges ...

La Candelora

Quando viene la candelora da l’inverno semo fora; ma se piove o tira il vento da l’inverno semo dentro La ...

Mamma voce e tanti libri

Una mamma è una carezza che riempie il mondo d'amore Rinaldo Sidoli La festa della mamma è una ricorrenza che ...