• La castagna matta

    Ci sedevamo uno di fronte all’altro su un ramo, le gambe nude a penzoloni, e mangiavamo more di gelso e castagne di cui avevamo sempre le tasche piene. Khaled Hosseini La tradizione popolare contadina della “castagna matta” prevede di raccoglie una castagna dell’ippocastano, denominata “matta” perché non commestibile (quelle castagne lucide e tonde che non sono il frutto del castagno), e di conservarla in tasca, nel comodino o nel cassetto per tutto il periodo invernale per preservarsi dai malanni autunnali, come raffreddore e tosse.⁣ Tipiche dell’autunno, le castagne sono un frutto molto amato e apprezzato non solo per il gusto dolce e la consistenza corposa ma anche per le loro…

  • La lanterna di San Martino

    L’estate di san Martino era finita. Quando la luce si era tinta d’oro prima del tramonto, un freddo pungente si era insinuato nell’aria, corretto con un pizzico di autunno. Melissa De la Cruz L’ 11 novembre si celebra San Martino, giornata che da tradizione segna l’inizio alle feste natalizie e conclude il periodo della raccolta e dell’immagazzinamento delle provviste per l’inverno. Questa tradizione è diffusa soprattutto in Germania, dove l’estate di San Martino segna l’inizio del periodo natalizio ed ogni anno l’11 novembre viene organizzata la “Laternenumzug”: processione serale durante la quale i bambini sfilano con le lanterne accese, le appendono ai rami degli alberi e recitano alcune filastrocche. Durante…

  • La scrittura come cura di sè

    Posso scrollarmi di dosso tutto mentre scrivo; i miei dolori scompaiono, il mio coraggio rinasce. Anne Frank La scrittura diviene terapeutica quando la scrittura creativa, si connette allo sviluppo personale, alla ricerca di un nuovo equilibrio ed il benessere della persona: quando lo scrivere diviene un atto consapevole, ponderato e generato da una riflessione personale. La parola scritta serve come mezzo per mettere a nudo le proprie emozioni, guardarle, accettarle, capirle, crescere: scrivere è un modo per collegarsi al proprio centro e sviscerare emozioni altrimenti destinate a rimanere sopite ed incomprese. Scrivere, valorizza le cose alte, in quanto le parole sono come gli esseri viventi, significa dar vita a ciò…